Geografia quantitativa
Maria Laddaga
Descrizione: Il progetto ideato per gli alunni con difficoltà cognitive intende integrare nel sistema formativo scolastico le Tecnologie informatiche non specificatamente orientate alla didattica, ma di uso generale, e il sw didattico Inspriration.
La preferenza data al software Inspiration quindi è dettata dalla possibilità di coniugare i vari aspetti (didattica e relazione).
L'uso delle mappe strutturali ci è parso uno strumento utile per il nostro scopo, in quanto può permette di migliorare la qualità dell'apprendimento e rappresenta un supporto al setting comunicativo nella presentazione degli argomenti disciplinari.
Ipotizziamo che tale sw possa migliorare negli studenti, l'organizzazione e la memorizzare del materiale di studio e rafforzare la comprensione delle conoscenze acquisite, attraverso le manipolazioni fisiche e mentali degli oggetti di studio.

Area/e disciplinare/i: Area scientifica
Geografia - matematica
Livello scolare: Scuola secondaria di I° grado

Età: 11 -13 anni
Tipo disabilità: Disturbi specifici dell'apprendimento

Ora ti trovi in: Home/Consultazione-lista percorsi/scheda percorso
Mappa percorso

Obiettivi formativi

OBIETTIVI FORMATIVI:

  1. Sviluppare competenze cognitive
  2. Agevolare processi comunicativi: pratica e sviluppo dell'interazione sociale durante il percorso di apprendimento
  3. Far crescere la motivazione scolastica
  4. Integrare bisogni affettivi e bisogni didattici
  5. Acquisire la capacità di riflettere sull'esperienza rendendo esplicito il percorso del pensiero
  6. Rispetto e promozione della natura costruttiva dell'apprendimento attraverso la gestione interdisciplinare, operativa, problematica della situazione formativa.

OBIETTIVI DIDATTICI GENERALI

  1. Interrogare/si sul concetto di sviluppo confrontando le proprie immagini mentali con la realtà fattuale
  2. Utilizzare dati quantitativi per qualificare la conoscenza di una realtà geografica dal punto di vista sociale ed economica
  3. Cercare le fonti idonee per indagare sia in termini statici che diacronici
  4. Leggere i dati (comprendere e interpretare)
  5. Elaborare i dati in funzione di ipotesi di ricerca: individuare domande significative rispetto ad uno specifico campo di applicazione circostanziandole (es. “quali sono le condizioni delle diverse aree geografiche europee rispetto allo stato dell’istruzione”...”a parità della crescita economica quali stati garantiscono un maggior benessere sociale”
  6. Ipotizzare modelli per descrivere contesti
  7. Trovare percorsi di ricerca utili entro i vincoli dei dati disponibili