La fiaba
Laura Pomoni - Castiglioni Maria Grazia
Descrizione: "La fiaba" un tipico argomento affrontato nella scuola primaria sarà il nucleo fondante del percorso di apertura e integrazione per una bimba con problemi di autismo. Margherita infatti ascolta molto volentieri fiabe e racconti sia letti che riprodotti con un radioregistratore; ora, con l'aiuto del computer, proverà, insieme ai suoi compagni di classe, a giocare con le fiabe.

Area/e disciplinare/i: Area umanistica

Livello scolare: Scuola Primaria
classe 3^
Età: 8/9 anni
Tipo disabilità: Problemi di comunicazione e relazione

Ora ti trovi in: Home/Consultazione-lista percorsi/scheda percorso
Mappa percorso

L'ipotesi

Il percorso che vede coinvolta in prima persona Margherita, una bimba affetta da disturbo autistico, nasce dall’esigenza di trovare nuove strategie di intervento mirate alla possibile comunicazione interpersonale e all’estrinsecazione delle potenzialità cognitive.

Diverse attività saranno basate sull’utilizzo del computer come facilitatore della comunicazione e supporto nell’apprendimento attraverso specifici software.

E’ inoltre affermato da molti studi che una buona parte delle persone con autismo presenta facilità di approccio all’uso del computer per i seguenti motivi:

  • le persone con autismo presentano, in generale, difficoltà notevoli a elaborare le informazioni che giungono solo per via acustica, quindi quella visiva sarebbe una via privilegiata;
  • il computer propone le informazioni secondo sequenze visuo-spaziali definite e lineari, fornendo un feedback visivo chiaro e controllabile
  • evocando l'attenzione e seguendo questo tipo di strategia primariamente “visiva”, può proporsi anche per l’insegnamento di abilità

L’obiettivo finale è un uso “sociale” del computer, che favorisce l’integrazione più che l’isolamento. Infatti si pensa di non far lavorare la bimba da sola, ma sempre inserita in un piccolo gruppo di compagni (nei primi momenti solo con le due compagne con cui ha legato emotivamente) e affiancata da un'insegnante del modulo con le quali dimostra apertura e fiducia. Per questo si sta cercando di acquistare la lavagna interattiva multimediale, strumento particolarmente adatto al lavoro collaborativo.

Da sottolineare ancora che tutte le attività svolte con la macchina saranno preventivamente vissute con giochi e drammatizzazioni, eseguite manualmente su carta e supportate con altri strumenti multimediali: videocamera, macchina fotografica digitale, registratore e lettore CD musicali, videoregistratore.

Ho suddiviso il percorso in quattro fasi (mappa percorso).

Queste non verranno svolte in ordine sequenziale bensì si intersecheranno nei vari momenti di lavoro.